top of page

Come raggiungerci

Da fuori Genova

In treno: scendi alla stazione di Genova Nervi.

In autostrada: esci dalla A12 al casello di Genova Nervi e svolta in direzione Levante seguendo le indicazioni per Nervi. Puoi parcheggiare l’auto o a Nervi, nei pressi della Chiesa di San Siro (di qui un’ora abbondante a piedi per le Casette) oppure dalla Chiesa di Sant’Ilario (mezz’ora a piedi per le Casette).

Da Genova centro

Prendi il treno o l’autobus (numeri 17 - 17/ - 15) fino a Genova Nervi.

Da Nervi ci sono due alternative: partire direttamente a piedi oppure salire con l’autobus n. 516 (clicca qui per info sugli orari e quindi inserisci il giorno di utilizzo e seleziona la linea n. 516.) e incominciare il cammino da Sant’Ilario. Si risparmia non più di mezz’ora (risparmio che può facilmente essere vanificato dalla spesso lunga attesa dell’autobus).

Percorso a piedi

Da Nervi: In viale Franchini, dietro il capolinea del 15, si trovano delle scalette con indicazione del sentiero “Nervi – Passo la Crocetta – Monte Cordona”, segnalato con due triangoli rossi, che dovete seguire, come da cartina allegata, fino a raggiungere la chiesetta di San Rocco.

Da S.Ilario: raggiunta la Chiesa di Sant’Ilario da Nervi (con varie strade a piedi o con il bus n. 516 che passa da Piazza Pittaluga a Nervi, ogni mezz’ora – verificare orari su sito Casette) prendete la strada asfaltata in leggera salita che inizia di fronte alla facciata della chiesa (via dei Marsano) e continuate anche sulla mattonata interdetta al traffico (via Nora Massa) sino a raggiungere la chiesetta di S. Rocco.

Dalla chiesetta di San Rocco (bivio B sulla cartina allegata) il sentiero per arrivare alle Casette è segnato con due pallini rossi ed una riga orizzontale sotto su sfondo bianco.

Da Bogliasco: (per crose e sentiero; percorrenza 1h e 20) Dalla stazione FS di Bogliasco attraversare la strada ed imboccare Via Armanna, seguirla in salita fino al termine “au Cian da Scignoa” (Pian della Signora) dove una panchina ed una vista mozzafiato allieteranno una breve sosta. Proseguire sempre in salita per Via Pagano, lasciarsi a sinistra Via della Zuccona e avanti sempre per Via Pagano che ora sale molto a gradini. Incontrata Via del Pianello, voltare a sinistra, proseguire oltre l’incrocio con Via Rachero, all’incrocio successivo voltare a destra in via del Poggetto di sotto ed in seguito a sinistra in Via Poggetto. Seguirla fino ad un crocicchio di vie ( Via della Gaigiana, Via Serra di Musanego …..) denominato “Serre di Musanega”. Imboccare ora Via Ravano, è la prima che scende subito a sinistra ma il cartello non c’è. Percorrerla tutta, godendosi lo splendido panorama, fino a che non diventa Via Superiore dei Penchi e poi Via dei Tasso. Questa via procede ancora in costa, alla chiesetta Proprietà Marsano andare avanti a sinistra e al cartello Frana di S.Ilario prendere in salita; all’altezza di un vecchio trogolo che trovate sulla destra proseguire a sinistra in salita fino a raggiungere i serbatoi dell’Acquedotto in loc. “Serra” Qui, prima del palo della luce, scegliere sulla destra il sentiero in piano che costeggia i serbatoi e continua appena dopo la recinzione dei serbatoi ancora in piano lievemente sulla sinistra. NON prendere il sentiero con due triangoli rossi e neanche la Via Colombo. Il sentiero giusto scende un poco e prosegue in piano senza deviazioni per un lungo tratto fino ad incrociare il sentiero tipico per salire alle Casette che sale dalla cappelletta di S.Rocco, contrassegnato con due pallini rossi e una barretta in campo bianco. Seguirlo e in breve sarete arrivati.

personalizzazione.

Per maggiori informazioni e per scaricare le indicazioni e i percorsi in formato .gpx clicca per accedere alla sezione

File Share

FAQ

Le risposte che cercate

bottom of page